Skip to main content

COVID-19: pazienti cardiopatici, una popolazione a rischio

By 13 Marzo 2020Aprile 1st, 2022No Comments
IntervisteSpeciali

A prescindere dalla COVID-19 i pazienti cardiopatici, e in particolare quelli affetti da scompenso cardiaco o cardiopatia ischemica, costituiscono una popolazione di per sè vulnerabile. Per loro, quindi, evitare il contagio da coronavirus è fondamentale. Il commento di Giuseppe Galati, cardiologo dell’Unità Scompenso Cardiaco dell’Ospedale San Raffaele di Milano.