Skip to main content

Lavorare tutto il giorno da seduti aumenta il rischio cardiovascolare?

Redazione By 26 Gennaio 2024No Comments
News
lavorare seduti

Gli individui che sono soliti lavorare da seduti la maggior parte del tempo potrebbero avere un rischio aumentato di andare incontro a problemi cardiovascolari.

Sono stati pubblicati su JAMA Network Open i risultati di un ampio studio prospettico di coorte condotto in Taiwan, dai quali è però emerso che prendersi delle pause durante il giorno o fare attività nel tempo libero potrebbe aiutare a ridurre tale rischio (1).

Lo studio ha preso in considerazione 481.688 soggetti adulti (età media, 39 anni; 53% donne) coinvolti in un programma di sorveglianza sanitaria. Sono stati raccolti dati sul tempo trascorso da seduti sul posto di lavoro, sull’attività fisica durante il tempo libero, sullo stile di vita e su diversi parametri metabolici.

Durante un follow-up medio di quasi 13 anni si sono registrati 26.257 decessi, di cui 5.371 correlati a patologie cardiovascolari. Il 60% di quest’ultimi si è verificato nel gruppo dei soggetti che trascorrevano seduti la maggior parte della loro giornata lavorativa.

In un’analisi multivariata che ha tenuto conto del sesso, dell’età, dell’istruzione, del fumo, del consumo di alcol e dell’indice di massa corporea, i soggetti che trascorrevano seduti la maggior parte del tempo al lavoro sono risultati associati, rispetto a coloro che passavano la maggior parte del tempo non seduti, a una mortalità per tutte le cause e cardiovascolare rispettivamente del 16% (HR, 1,16; IC del 95%, 1,11-1,20) e del 34% (HR, 1,34; IC del 95%, 1,22-1,46) più elevate.

Allo stesso tempo, tuttavia, dai risultati è emerso che i soggetti che alternavano periodi da seduti e non seduti non presentavano un rischio aumentato di mortalità per tutte le cause (HR, 1.01; IC del 95%, 0.97-1.05). Infine, tra gli adulti con una vita lavorativa molto sedentaria ma impegnati in un’attività fisica scarsa (15-29 minuti al giorno) o nulla (<15 minuti al giorno) durante il tempo libero, un incremento di tale l’attività compreso tra i 15 e i 30 minuti al giorno è risultato associato a una riduzione del rischio di mortalità, raggiungendo livelli paragonabili a quelli degli individui non attivi che passano la loro giornata lavorativa principalmente da non seduti.

Bibliografia

1. Gao W, Sanna M, Chen YH, et al. Occupational sitting time, leisure physical activity, and all-cause and cardiovascular disease mortality. JAMA Netw Open 2024; 7(1): e2350680.