Skip to main content

Dieci consigli per la prevenzione cardiovascolare

Redazione By 13 Maggio 2024No Comments
News
consigli prevenzione cardiovascolare

Oggi è la Giornata Italiana per la Prevenzione Cardiovascolare, iniziativa della Società Italiana per la Prevenzione Cardiovascolare (SIPREC) che si pone l’obiettivo di favorire una maggiore consapevolezza sui fattori di rischio cardiovascolare e sulle possibili strategie di intervento.

“Se le persone non sanno che la maggior parte delle malattie cardiovascolari potrebbero essere prevenute, perché dovrebbero fare prevenzione?”, ha affermato Massimo Volpe, presidente SIPREC. “Ecco perché la conoscenza è un’arma formidabile di prevenzione”.

“I principali fattori di rischio per la salute di cuore e arterie sono il colesterolo alto, l’ipertensione, il fumo di sigaretta, il diabete, il sovrappeso/obesità, la sedentarietà“, ha ricordato Volpe. “Ma accanto a questi ne stanno emergendo anche di nuovi, come lo l’inquinamento, un sonno disturbato o insufficiente, lo stress e anche le mode alimentari e i cattivi consigli dei social”.

Gli esperti della SIPREC hanno quindi fornito un decalogo su come difendersi dalle patologie cardiovascolari, adottando uno stile di vita salutare utile a correggere i fattori di rischio e a evitare o posticipare il ricorso alle terapie farmacologiche. Lo riportiamo di seguito:

  1. La matematica della salute. La valutazione del rischio cardiovascolare è fondamentale per la salute. È importante misurare regolarmente parametri come la pressione arteriosa, il peso e i livelli di colesterolo, trigliceridi e glicemia. Queste misurazioni possono essere effettuate comodamente a casa e registrate per comunicarle al medico. Inoltre, è essenziale prestare attenzione all’accumulo di grasso addominale, poiché questo può aumentare il rischio di malattie cardiovascolari.
  1. La dieta ‘one-health’. Seguire una dieta sana non solo è benefico per la salute personale, ma anche per l’ambiente. La dieta mediterranea è particolarmente consigliata, poiché è sia salutare che eco-sostenibile. Dovremmo privilegiare alimenti come frutta, verdura, legumi, cereali integrali e pesce, limitando il consumo di dolci, carni rosse e processate. Anche il consumo moderato di sale e zucchero è importante. 
  1. Attenzione alle bollicine. Evitare il consumo eccessivo di bevande zuccherate e l’alcol è essenziale per mantenere una buona salute cardiovascolare. Mentre un bicchiere di vino può essere accettabile occasionalmente, è importante limitare il consumo di alcol e bevande zuccherate per evitare l’assunzione di calorie vuote e dannose.
  1. Sigaretta? No grazie. Il fumo di tabacco è dannoso per la salute cardiovascolare e dovrebbe essere evitato. Anche il fumo passivo può mettere a rischio cuore e arterie. Esistono diverse opzioni e supporti disponibili per smettere di fumare, inclusi farmaci e terapie comportamentali. 
  1. Più sneakers e meno tacchi (o scarpe scomode). Mantenere uno stile di vita attivo è cruciale per la salute cardiovascolare. Dovremmo cercare di muoverci regolarmente e dedicare del tempo all’esercizio fisico, preferendo attività aerobiche e di resistenza. È importante muoversi almeno 5 minuti ogni ora, facendo il giro del palazzo, una rampa di scale, un corridoio. Per quanto riguarda l’attività fisica, a questa andrebbero dedicati 150-300 minuti a settimana.
  1. Proteggi il tuo sonno. La qualità del sonno è importante per la salute cardiovascolare. È importante proteggere il sonno dai disturbi, come l’apnea notturna, e dalle fonti di disturbo, come il rumore eccessivo e la luce luminosa. Ci sono diverse strategie, come l’uso di tappi per le orecchie e mascherine per gli occhi, che possono aiutare a migliorare la qualità del sonno.
  1. Cancella lo stress dalla tua vita. Lo stress può avere un impatto negativo sul cuore e sulle arterie. È importante trovare modi per rilassarsi e gestire lo stress, ad esempio praticando attività fisica, yoga o meditazione.
  1. Semplificare e organizzare. Semplificare e organizzare la terapia farmacologica può aiutare a migliorare l’aderenza al trattamento. Esistono diverse strategie, come l’utilizzo di combinazioni di farmaci in un’unica compressa o l’uso di portapillole, che possono aiutare a ricordare di prendere i farmaci regolarmente. 
  1. Non bucare l’appuntamento con le vaccinazioni. Non bisogna trascurare le vaccinazioni, che possono contribuire a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari. È importante rimanere aggiornati sulle vaccinazioni consigliate, come quelle contro l’influenza, lo pneumococco e il COVID-19.
  1. Naviga in acque sicure: È importante fare affidamento su fonti affidabili di informazioni sulla salute cardiovascolare, evitando consulenze non verificate. Siti web certificati, come quello della SIPREC, forniscono informazioni qualificate per gestire i fattori di rischio cardiovascolare in modo efficace.